Come posizionare gli elettrodomestici in cucina

Come posizionare gli elettrodomestici in cucina

Come posizionare gli elettrodomestici in cucina dipende dal tipo di cuoco che sei. Se sei un salutista, ad esempio, il frullatore per preparare i centrifugati di verdura sarà posto al centro. Invece, i vegani avranno la loro pentola a pressione pronta per l’uso in ogni momento. E ancora, chi mangia abitualmente carne avrà a portata di mano piastre o griglie.

Qualsiasi tipologia cuoco tu sia, non importa. Tutto dipende da come vivi il tuo piano cottura e di conseguenza il resto dello spazio. Come disporre le cose in cucina è semplice. Basta seguire questi consigli per organizzare i tuoi elettrodomestici in modo pratico e intelligente.

 

Organizzare gli elettrodomestici in cucina partendo dal decluttering

Il primo passo per disporre i tuoi elettrodomestici da cucina in modo funzionale è raggrupparli in base all’uso. Questo è uno dei segreti del concetto di decluttering: mettere via ciò che non usi e che occupa spazio. Fai una cernita dei tuoi elettrodomestici e pensa a quali usi spesso e quali no. A maggior ragione, se disponi di una cucina piccola, è importante assegnare lo spazio con saggezza posizionando a portata di mano ciò che usi quotidianamente.

La cucina di oggi serve a molti scopi, è anche uno spazio di convivialità e riposo soprattutto se è open space, ma, nonostante ciò, il suo cuore pulsante rimane ancora il cibo e la sua preparazione. Una cucina serve principalmente a conservare, cucinare e mangiare. Dunque, la parte fondamentale da prendere in considerazione per capire come posizionare gli elettrodomestici in cucina è la disposizione intelligente degli elettrodomestici che soddisfano queste esigenze principali.

Frigorifero, lavastoviglie, forno, fornello, forno a microonde e altro ancora. Considera dove sono posizionati, la loro vicinanza l’uno all’altro, la facilità di accesso.

Come posizionare gli elettrodomestici in cucina: pensa alle tue aree di lavoro

La disposizione della cucina è basata sulle zone di lavoro, che consentono di svolgere attività particolari nello stesso momento, a volte anche con più persone contemporaneamente (senza inciampare l’una sull'altra). Queste attività possono includere: la preparazione del cibo, la pulizia, il pranzo.

Seguendo la logica delle azioni che svolgi, il lavello, il frigorifero e il fornello devono essere vicini l’uno all’altro. Pensando ad esempio alla distanza tra lavello e piano cottura, ricorda che è necessario un minimo di 1 metro tra ogni posizione, ma non più di 2,7 metri per usare tutto in modo agevole e con abbastanza spazio (non troppo, per l’appunto!). Grazie alla disposizione che segue la logica della preparazione del cibo, devi avere facile accesso al frigorifero in cui è conservato, da lì puoi spostarlo sul piano di lavorazione e quindi nel forno o sui fornelli.

Proseguendo con la fase della pulizia dopo pasto, la lavastoviglie dovrà trovarsi vicino al lavello. In una cucina di grandi dimensioni, poi, potresti avere anche un secondo lavello, e quindi mettere la lavastoviglie in quest’area, probabilmente in una cucina a isola.

Considera il flusso del traffico in cucina

Il flusso di lavoro è fondamentale per il buon funzionamento della cucina. È necessario tracciare un percorso chiaro da un’area all’altra quando si cucina o si pulisce, senza preoccuparsi di inciampare su ostacoli. Assicurati di poterti spostare facilmente tra il frigorifero e le aree di preparazione del cibo, quindi verso il forno e la gamma di elettrodomestici che possono servire per le varie tipologie di cottura.

Ad esempio, se continui ad avere dei subbi su dove posizionare il frigorifero in cucina, considera l’idea di aggiungere un piccolo frigorifero secondario dedicato completamente a bevande o snack in un’area separata da quella di lavoro. In modo che ospiti o bambini possano accedere a cibi e bevande senza interferire con la fase della cottura.

Non dimenticare i piccoli elettrodomestici

Fra gli elettrodomestici che usi in cucina ci sono anche quelli di piccole dimensioni come macchine da caffè, fornellini, tostapane, robot da cucina e altro ancora. Assicurati di creare uno spazio apposito per loro qualora ti ritrovassi a usarli tutti i giorni o comunque spesso. Dedicagli uno spazio che sia facilmente accessibile. Posiziona la macchina per il caffè nella “zona bevande”, oppure disponi i robot da cucina su uno scaffale basso dedicato e gli altri elettrodomestici su ripiani estraibili.

Selezionare gli elettrodomestici che usi di frequente e progettare loro un nuovo spazio funzionale è indispensabile per vivere una cucina pratica e comoda. Assicurati che la disposizione degli elettrodomestici segua il naturale layout della cucina per creare uno spazio ben funzionante.

 

Per maggiori informazioni su come posizionare gli elettrodomestici in cucina proposte dallo Store, ti invitiamo a contattarci allo 051.728183 o a vernici a trovare direttamente in negozio: il nostro team sarà lieto di accompagnarti attraverso la vasta gamma di opzioni studiate dallo Store.

 

banner prime