Cappa a scomparsa a Bologna

Cappa a scomparsa a Bologna

Il nostro team di professionisti Stosa sa molto bene che in cucina quello che conta non è solo l’estetica, ma anche la funzionalità. Miriamo a proporti soluzioni intelligenti salva-spazio, che non rinunciano comunque mai al colpo d’occhio. I nostri componenti, infatti, non solo hanno linee armoniose secondo lo stile da te scelto, ma sono anche funzionali, come la nostra proposta di cappa a scomparsa a Bologna.

Un elemento funzionale come una semplice e necessaria cappa può diventare un vero e proprio elemento di arredo. Scopriamo in che modo.

A cosa serve la cappa in cucina e quante tipologie esistono

Le cappe a scomparsa a Bologna, come le altre tipologie di cappa da cucina, sono un elemento indispensabile. Servono ad aspirare il fumo e/o gli odori generati dalla cottura del cibo. Diverse tecniche culinarie, infatti, per quanto gustose una volta nel piatto, in fase di cottura possono produrre sgradevoli odori o comunque creare del fumo all’interno della cucina. Si pensi soprattutto alle fritture di pesce, alla carne arrostita, alla cottura di alcuni alimenti come i cavolfiori, e così via.

La cappa a scomparsa a Bologna si va a inserire proprio in un contesto simile, che poi è il contesto classico di ogni cucina, dato che è l’ambiente dove si prepara il cibo. La cappa aspira tutto questo: fumo, odori, e crea un ricircolo di aria in modo tale da avere tutto il gusto di certi cibi senza appesantire la stanza con fumo e odori sgradevoli.

Tra l’altro, la cappa non è di certo un elemento che puoi anche scegliere di non avere. Infatti, è obbligatoria nelle cucine che utilizzano un piano di cottura a gas, mentre è opzionale (ma comunque davvero fortemente raccomandata) nel caso in cui si utilizzi un piano elettrico o a induzione.

Esistono due tipologie principali di cappe che si differenziano in base al loro funzionamento.

Cappe aspiranti: quelle più comuni, soprattutto nelle cucine dalle grandi e medie dimensioni. Sono collegate a un condotto d’aerazione che aspira fumi, vapori e odori provenienti dal piano cottura per poi espellerli all’esterno.

Cappe filtranti: questa tipologia si installa in mancanza di una canna fumaria (e questo può anche coincidere con una mancanza di spazio). Il loro funzionamento si basa sulla purificazione dell’aria piuttosto che sulla sua espulsione.

Diversi design per la cappa da cucina

Oltre che per il funzionamento, le cappe possono anche differenziarsi in base al loro design. Esistono 4 diversi tipi di cappa secondo questo criterio.

Cappe a isola

Sono staccate dal resto dei pensili della cucina. Sono ben visibili, impossibile non notarle, posizionate sopra all’isola cucina o al piano cottura sulla penisola.

Cappe a scomparsa

Questa è una tipologia davvero particolare su cui ci soffermeremo. Queste cappe si chiamano così perché in effetti, a differenza della prima tipologia che rimane ben visibile, queste “scompaiono” all’interno dei pensili. Sono perfettamente mimetizzate con il resto della cucina.

Cappe estetiche

Il loro obbiettivo, oltre il ricambio dell’aria, è anche l’estetica della cucina. Sono considerate dei veri e propri elementi di arredo. Infatti, hanno di solito un design particolare e originale.

Cappe integrate

Le cappe integrate, di solito vengono scambiate con le cappe a scomparsa perché anche queste difficilmente visibili e individuabili all’interno del design compressivo della cucina. Le cappe integrate, infatti, sono incassate sotto al piano dove si trovano i fuochi o le piastre a induzione.

Come funziona la cappa a scomparsa?

Le cappe a scomparsa a Bologna che puoi trovare da Stosa Cucine, come accennato, si confondono con il resto dei pensili perché sono perfettamente mimetizzate. Si rendono visibili solo nel momento del bisogno, ossia, quando decidi di azionarle. Questa tipologia molto particolare e funzionale di cappe da cucina di solito si nasconde all’interno dei classici pensili da cucina, oppure è installata direttamente nel controsoffitto.

Queste ultime scompaiono dalla vista perché si confondono con il controsoffitto in cartongesso in cui sono incassate. Scendono agevolmente sul piano cottura solo al momento del bisogno, quando decidi di cucinare. In più possono avere delle luci a led che illuminano in modo pratico il piano cottura e il piano lavoro.

Cappe a scomparsa nel pensile o cappa integrata?

Come accennato, di solito, queste due tipologie dal diverso design vengono confuse tra di loro. Le cappe integrate, invece, sono davvero molto diverse rispetto alla cappa a scomparsa a Bologna che puoi trovare nel nostro Store. Le prime, infatti, come dice lo stesso nome, sono cappe integrate nel piano cottura e vengono posizionate dietro o di lato ai fornelli (o alle piastre a induzione).

Alcuni modelli di cappa integrata funzionano attivandosi automaticamente e sollevandosi non appena il piano viene acceso. Di solito, queste cappe integrate hanno il corpo interno incassato nel piano insieme al motore, il quale muove il pannello orizzontale per l’aspirazione.

 

Per maggiori informazioni sulla cappa a scomparsa a Bologna, ti invitiamo a contattarci allo 051.728183, oppure a visitare direttamente il nostro punto vendita: il nostro team sarà lieto di accompagnarti attraverso la vasta gamma di opzioni studiate dallo Store.

banner prime