Differenze tra induzione o gas: funzionalità ed estetica

Negli ultimi anni, il piano di cottura a induzione ha guadagnato popolarità come alternativa al tradizionale piano di cottura a gas. Entrambi offrono metodi di cottura efficaci, ma differiscono per il funzionamento e le prestazioni.

Il nostro team di esperti interior designer Stosa ti illustrerà le differenze tra induzione o gas. Prenota una consulenza gratuita oppure vienici a trovare nel nostro showroom per visionare insieme le caratteristiche e i vantaggi di entrambe le soluzioni per la tua cucina.

Che differenza c'è tra induzione e gas? Le caratteristiche del piano a induzione

Il piano di cottura a induzione sfrutta un principio fisico noto come “induzione magnetica” per generare calore direttamente nella pentola o nella padella che sia, senza per questo riscaldare la superficie del piano di cottura. Questo processo avviene grazie a una bobina di rame situata sotto la superficie del piano di cottura, che crea un campo magnetico oscillante. Quando viene posta una pentola magnetica sulla superficie, dunque, le correnti indotte nella pentola generano calore, riscaldando così il contenuto.

Uno dei principali vantaggi del piano di cottura a induzione è la sua velocità di riscaldamento. Grazie alla sua capacità di generare calore direttamente nella pentola, l'induzione offre un riscaldamento rapido e preciso. Inoltre, poiché il resto della superficie del piano rimane relativamente fredda, il rischio di bruciature accidentali è ridotto significativamente. In più, il piano di cottura a induzione è facile da pulire, dato che eventuali schizzi o gocce di cibo non si bruciano sulla superficie (incrostandosi se non pulite immediatamente).

Cosa conviene di più gas o induzione? Le caratteristiche del piano a gas

A differenza dell’opzione a induzione, il piano di cottura a gas, semplicemente, utilizza fiamme alimentate da gas naturale o propano per riscaldare le pentole. La maggior parte degli chef professionisti e appassionati preferiscono la cottura a gas per la sua capacità di fornire un controllo preciso e totale della temperatura (a differenza dei piani a induzione così popolari in tantissimi programmi di cucina e di talent cooking). La regolazione immediata del calore e la capacità di visualizzare le fiamme, infatti, rendono il gas ideale per cucinare piatti che richiedono temperature variabili o tecniche specifiche.

Un'altra caratteristica tipica del piano di cottura a gas è l'affidabilità. Non dipende da alcuna alimentazione elettrica esterna e può funzionare anche in caso di interruzioni di corrente. Tuttavia, è importante tenere conto del fatto che la fiamma aperta può presentare rischi di sicurezza, come la possibilità di fiammate o perdite di gas e bruciature.

Differenze tra induzione o gas: un fattore anche estetico

Quando si parla di differenze tra induzione o gas per i piani cottura della cucina, non si tratta solo di diversità in termini funzionali, ma anche estetici. Il nostro team Stosa è al tuo fianco per aiutarti a compiere la scelta migliore anche considerando l’impatto estetico.

Un piano di cottura a induzione di solito presenta un aspetto più moderno e pulito. Spesso è realizzato con materiali come il vetro ceramica o l'acciaio inossidabile, che conferiscono un tocco di eleganza e raffinatezza alla cucina. Le superfici lisce e piatte del piano di cottura a induzione si integrano facilmente con il design contemporaneo e minimalista, rendendo la cucina visivamente attraente.

Per quanto riguarda un piano di cottura a gas, quest’ultimo ha un aspetto più tradizionale e robusto. È caratterizzato da una serie di fornelli a gas posizionati su una superficie solida, di solito realizzata in acciaio inossidabile o ghisa. Questo tipo di piano di cottura può conferire alla cucina un aspetto rustico o industrial, adatto a uno stile più tradizionale o vintage.

La scelta estetica tra un piano di cottura a induzione e uno a gas dipende dallo stile complessivo della cucina e dalle preferenze personali. Se si desidera un'atmosfera moderna e minimalista, il piano di cottura a induzione potrebbe essere la scelta ideale. Se, invece, si preferisce un look più classico o rustico, il piano di cottura a gas potrebbe essere la scelta più adatta.

Inoltre, entrambe le opzioni offrono diverse possibilità di personalizzazione in termini di finiture e dettagli. È possibile trovare piani di cottura a induzione con cornici in acciaio inox o con un piano di vetro completamente integrato nel piano di lavoro. Allo stesso modo, i piani di cottura a gas possono avere dettagli come manopole di controllo in metallo o griglie in ghisa per un tocco di design. Questi dettagli possono essere scelti in base al proprio gusto e al resto dell'arredamento della cucina grazie alle infinite possibilità di personalizzazione proposte da Stosa Cucine.

 

Per maggiori informazioni sulle differenze induzione o gas e per visionare la nostra vasta selezione di cucine componibili, ti invitiamo a contattarci allo 051.728183 o venirci a trovare direttamente in negozio: il nostro team sarà lieto di accompagnarti attraverso la vasta gamma di opzioni studiate dallo Store.

Ti potrebbe interessare anche...

Cucina piccola con isola a Bologna

La cucina piccola con isola a Bologna di Stosa si presenta come una soluzione ideale per soddisfare le esigenze di spazio, anche in ambienti abbastanza ridotti.

come pulire i mobili da cucina

La cucina rappresenta senz’altro uno degli ambienti più vissuti della casa, in cui si trascorre buona parte del tempo: proprio per questo, e per le normali attività di preparazione e cottura degli alimenti che generalmente si svolgono al suo interno, tende a sporcarsi con maggiore facilità e frequenza.

made in italy green

Le nostre promozioni

Scopri le promozioni attive nello Stosa Store Bologna e approfittane ora per dare vita alla cucina dei tuoi sogni.

Vorresti un preventivo?

Richiedi una consulenza gratuita con i nostri esperti di cucine e inizia il tuo progetto con noi.

banner prime

Tutti i diritti riservati - sito realizzato da Edysma in conformità agli standards di accessibilità del W3C HTML5 e di Responsive Web Design (RWD)